Appuntamento

Può l'anatomia tornare a essere arte?

7 Gennaio 2021

Benedini Carlo Benedini Carlo

Leonardo da Vinci in principio si avvicinò all'anatomia per scopi puramente artistici; non era insolito che pittori scultori si destreggiassero nelle ricerche sul corpo umano al fine di riprodurre nelle loro opere la perfezione della figura e l'equilibrio di forma che caratterizza l'uomo.

Solo dopo, proseguendo in questi studi, Leonardo sviluppò un'autentica passione scientifica, tanto che ci dedicò 20 anni di vita
La domanda che mi pongo è questa: ma è possibile percorrere il percorso al contrario?
Per noi studiosi ormai così scientifici... è così difficile ritrovare lo stupore artistico per l'anatomia?? Vederne il meraviglioso disegno divino e rimanerne stupefatti??? Conoscerla magari in maniera meno nozionistica ma più "passionale"??
Se Leonardo da Vinci avesse avuto una macchina fotografica avrebbe fatto 2 tipi di foto: alcune scientifiche, dettagliate precise che noi guarderemmo con curiosità e attenzione e altre di solo espressione artistica che, ritraendo l'umano, ci farebbero spalancare la bocca dicendo... che meraviglia!!!!!
Voglio provarci.
Voglio far riemergere quella meraviglia.
Proverò a fare quel tipo di foto... poi chissà... magari qualcuno si troverà a dire: questa è ANATOMIA ARTISTICA.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Iscrivendomi accetto i termini dell’ informativa a tutela della privacy secondo il nuovo ccd per la Protezione dei Dati (Reg. 2016/679), noto come GDPR.

linkedin facebook pinterest youtube rss twitter instagram facebook-blank rss-blank linkedin-blank pinterest youtube twitter instagram